ACCOLTI DA UN SORRISO, UNA COMODA POLTRONA E UN BUON CAFFÈ

Siamo nel salotto di Giovanni Passaia. L’ambiente è intimo e confortevole, è quello che racconta di una fucina creativa e molteplici brain storming. Pezzi di boiserie, mensole realizzate con superfici differenti, elementi a specchio, mezze cornici e decori.


Chi è Giovanni Passaia come uomo e come azienda?

Prima di tutto è un uomo che crede fortemente nel suo simile. Tutti quanti abbiamo capacità e talenti da esprimere nelle più disparate forme, visto che non c’è un uomo uguale a un altro. Nella mia azienda elaboro lo stesso concetto mettendo i miei collaboratori al centro dell’ingranaggio. Sono cosciente di non essermi inventato nulla – in questo caso, ma applico l’umanesimo rinascimentale alla vita di tutti i giorni.


Come nasce un progetto firmato Giovanni Passaia?

Partiamo da alcune semplici domande: cosa vuole davvero il cliente? Quali sono gli spazi a cui attribuisce maggiore importanza? A quali abitudini è più legato? In base alle indicazioni che riceviamo, in maniera più o meno esplicita, capiamo su quale ambiente della casa dobbiamo porre maggiore attenzione per soddisfare a pieno richieste e aspettative. Facciamo di tutto perché poi chi andrà ad abitare la casa da noi realizzata, si possa davvero sentire a casa propria.

Abitudini a cui la sua azienda non può rinunciare perché descrivono il plus che la contraddistingue

Abitudini non riesco a identificarne, c’è un iter progettuale, quello sì, ma ogni progetto racconta una storia diversa. Di sicuro ciò che identifica Giovanni Passaia sono l’etica e la professionalità. Per me queste non sono solo parole, ma valori profondissimi che guidano l’azienda – e ovviamente anche l’uomo – nelle scelte, nelle decisioni e nel pronunciare quelle piccolissime paroline “sì” e “no” che possono completamente cambiare il corso degli eventi.

La stanza della casa che progetta con maggiore passione e piacere.

Non è sempre la stessa, ma è lo stesso il criterio con cui la scelgo: è quella parte della casa per la quale il cliente non pone limiti e ci lascia liberi di immaginare, progettare e realizzare. Per le donne questo spazio coincide spesso con la cabina armadio, mentre per i maschi con la sala biliardo.


Un arredo che in casa non può mancare?

È la casa che non deve mancare! Più che un arredo, per me non deve mancare una stanza dedicata alla convivialità e alla condivisione, al tempo da dedicare alla famiglia e agli amici.


Un architetto con cui le piacerebbe collaborare e perché.

Se fosse ancora vivo, sceglierei Antonio Canova. Le sue opere sono semplicemente sublimi: leggere e forti, eteree e preseti, statiche eppure in movimento, sembrano immortalare un momento unico e propagarlo nel tempo all’infinito. Insieme avremmo potuto fare grandi cose!


Se fosse un palazzo quale sarebbe?

La basilica di San Marco con il Palazzo Ducale. Venezia. Qualunque parola usassi per descrivere questa architettura è nulla difronte le emozioni che provo tutte le volte che le sono davanti.


Il sogno nel cassetto di Giovanni Passaia, i confini verso cui vorrebbe spingersi.

Di sogni ne ho due. Il primo: riuscire a creare un gruppo di aziende da coordinare per soddisfare la clientela. Il secondo: realizzare grandi progetti per grandi palazzi indipendentemente dallo stile che caratterizza il progetto. Lo stile è l’involucro di un pacco regalo, l’essenza è la vita che ci scorre dentro ogni giorno.


Cosa è per sempre?

Nulla. Lo sapeva Eraclito che ha illuminato generazioni con il suo “Pánta rheî” e lo sa chi si confronta con la mutevolezza delle opinioni o con i progressi della tecnologia. La costanza nei valori è punto di riferimento, ma rigidità che blocca se applicata ad altri ambiti. Sono sempre in viaggio, vedo le cose cambiare in continuazione, costante mi sembra essere solo il mutamento.


Come vede Giovanni Passaia tra dieci anni?

Più giovane! Come un’azienda molto grande, in forte espansione territoriale e con una crescita corposa.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi